Nuovo prestigioso riconoscimento al poeta umbro Giampaolo Bellucci

Secondo posto al Premio Letterario Internazionale Città di Cattolica - Pegasus Literary Awards
Bastia Umbra

di Francesco Castellini - Continuano i riconoscimenti per il cortometraggio “I bambini di Scampia”.

Dopo il Grottammare Family Film and Web Series Festival a maggio, la proiezione al cinema all'aperto di Tortoreto a luglio in occasione del Premio alla Cultura 2019, e quindi la vittoria del Premio Internazionale Stellina Dream Award 2019, adesso, l'opera che vede la regia di Gianluca Testa, tratta dalla poesia di Bellucci Giampaolo, ha ottenuto un altro prestigiosissimo riconoscimento.
Dopo giorni di riunioni e di attente analisi delle opere iscritte al concorso datato 20 marzo 2020 la giuria del Premio Letterario Internazionale Città di Cattolica - Pegasus Literary Awards ha decretato i vincitori della manifestazione e fra loro, nella categoria F Videopoesia il secondo posto è stato assegnato all'opera del poeta di Bastia Umbra.

Il video “I Bambini di Scampia” è stato tratto dall’omonima poesia di Giampaolo Bellucci contenuta nella silloge poetica “Black and White” per i tipi di Ensemble Edizioni.

Il cast vede per la prima volta in assoluto la presenza dell'autore in veste d’attore al fianco di una vera e grande attrice come Athina Cenci diretta magistralmente dal regista Gianluca Testa.
Con Athina Cenci, Gianluca Testa e i piccoli attori dell'Eg workshop di Eg Actors Lab (www.egactor.com) organizzato in collaborazione con Casting Bambini: Leone di Gaetano, Desideria Cucchiara, Giulia Prosdocimi, Charita Cecamore, Claudia Boccuzzi, Mayla Da Silva, Daniele Maximenko, Francesco Petit-Bon, Martina Romano, Linda La Rosa, Miriana Ferri. Musiche di Valerio Minicillo, montaggio di Marco Petrolati.
Il premio Città di Cattolica - Pegasus Literary Awards è una grande manifestazione conosciuta a livello internazionale per la qualità dei contenuti.
Una kermesse popolare che si occupa di rilanciare la cultura letteraria stimolando la creatività dei giovani e dei meno giovani, nonché di scoprire nuovi talenti, occupandosi nel contempo di celebrare coloro che negli anni si sono particolarmente distinti in campo culturale.

Al primo posto è arrivata la poetessa Lolita Rinforzi, anche lei umbra, di Rivotorto d'Assisi, con l'opera dal titolo “L’attrazione”.