Sorpreso alla guida di auto rubata: arrestato albanese

Vano il tentativo di fuga dell'uomo. Recuperate numerose attrezzature per lo scasso
Bastia Umbra

Nel primo pomeriggio di qualche giorno fa, l’attività di pattugliamento svolta dai Carabinieri di Assisi, nell’ambito di specifici servizi contro i reati predatori, ha portato al rintraccio di una autovettura BMW X3 all’interno di un parcheggio pubblico, risultata rubata nello scorso gennaio nelle Marche. Il servizio di appostamento predisposto per individuare gli utilizzatori della vettura, ha portato ad assicurare alla giustizia il cittadino albanese di 33 anni, dimorante a Roma. Questo è stato sorpreso e fermato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di questo Comando di Compagnia, che nell’occasione hanno lavorato in simbiosi con quelli del Comando di Bastia Umbra, immediatamente dopo essere partito con il veicolo rubato.

Assolutamente non intenzionato ad essere fermato, l’albanese ha tentato in extremis di fuggire a piedi ma è stato sopraffatto dall’intervento degli altri militari che, con non poche difficoltà, sono riusciti ad ammanettarlo e trasportarlo presso gli uffici del Comando di Assisi.

L’ispezione della vettura provento di furto ha portato al rinvenimento di numerosissime attrezzature per lo scasso consistente in piedi di porco vari, una accetta di notevoli dimensioni, un frullino con vari dischi da taglio, passamontagna e radio trasmittenti, oltre a refurtiva varia: un computer, profumi, una consolle Play.

Scattato l’arresto sia per la ricettazione della vettura che per la resistenza ai militari l’albanese è stato tradotto presso il Carcere di Capanne a disposizione della magistratura perugina.