Scoperta una nuova truffa telematica, due denunce

La vittima è la proprietaria di un negozio di ottica
Assisi

Ancora una nuova truffa telematica, questa volta la vittima è la proprietaria di un negozio di ottica, che pochi giorni fa è stata contattata telefonicamente da un fantomatico intenzionato ad acquistare un paio di costosi occhiali.

I due concordano un prezzo, la modalità di spedizione e l’immediato pagamento tramite postepay.

Ovviamente, l’acquirente approfittando della scarsa dimestichezza di tali metodi di pagamento si offre di guidare telefonicamente il venditore nell’operazione postale telematica.

Clicchi là, inserisca qua, e così via, l’operazione di 750 euro apparentemente va a buon fine, solo che a ricevere i soldi non è il venditore, bensì il medesimo acquirente, il quale, abilmente, è riuscito ad invertire, con una parlantina convincente e veloce, sia mittente che beneficiario, incassando così l’intera somma versata sulla postepay di una complice.

Entrambi, un uomo 56enne ed una donna 54enne, entrambi già noti ai Carabinieri, dovranno ora rispondere dell’ipotesi di reato di truffa in concorso.


Maxi controlli degli ultimi giorni per i Carabinieri della Compagnia di Assisi.

Sono state/i controllate/i:

317 persone

240 veicoli

77 esercizi commerciali

124 autocertificazioni acquisite

3 persone sanzionate ex art. 4 co.1 D.L. 25/3/20 nr. 19

2 persone denunciate all’A.G. per ipotesi di reato di false attestazioni