Controlli della Polizia ad Assisi: due denunce e un irregolare espulso

In totale identificate 81 persone
Assisi

Gli agenti del Commissariato di Assisi, anche grazie al prezioso contributo degli uomini del Reparto Prevenzione Crimine Umbria – Marche, hanno proceduto al controllo e all’identificazione di ben 81 persone, di cui 20 risultati pregiudicati, e di oltre 60 veicoli.

Durante un controllo mirato alla stazione ferroviaria di Santa Maria degli Angeli sono stati fermati due cittadini stranieri. Il primo è un 39enne di origini slave, con numerosi precedenti e gravato da “Daspo urbano” che gli vietava l’accesso all’area urbana della stazione e delle vie adiacenti. L’uomo è stato trovato sdraiato supino su una delle panchine della sala d’attesa, di fatto impedendo la libera fruibilità da parte dei viaggiatori. É stato, quindi, denunciato per violazione del predetto provvedimento.

Il secondo, un cittadino marocchino anch’egli 39enne, già noto alle Forze dell'Ordine per i suoi numerosi precedenti, è stato rintracciato sui binari ferroviari e denunciato, in stato di libertà, per aver violato il provvedimento del Questore di Perugia che gli vietava il ritorno nel comune di Assisi per tre anni.

Infine, poco fuori dalla stazione, è stato fermato un cittadino marocchino senza documenti. Condotto in commissariato per accertamenti, è stata appurata la sua condizione di irregolarità sul territorio nazionale. Il 34enne, gravato da numerosi precedenti per droga e da un provvedimento di espulsione, è stato accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Perugia dove sono state avviate le procedure per la sua espulsione e successivamente condotto presso il Centro di Permanenza per i Rimpatri di Torino.