Assisi: "Progetto Sanpietrini" a Santa Maria degli Angeli

Entro l'anno il bando, i lavori agli inizi del 2021
Argomenti correlati
Assisi

La Giunta Comunale di Assisi ha approvato il progetto esecutivo relativo alla riqualificazione del tratto viabile in porfido di via Patrono d’Italia, accanto alla basilica, a Santa Maria degli Angeli per un valore di 670 mila euro.

L’intervento è stato finanziato con il bilancio 2020 ed è contemplato dal documento unico di programmazione rientrando tra gli obiettivi che l’amministrazione si era data nel corso del proprio mandato. Nonostante l’emergenza sanitaria legata al Covid che ha rallentato tutte le attività degli enti pubblici locali, entro dicembre sarà pronto il bando. I lavori inizieranno così nei primi mesi dell’anno prossimo.

Nel tratto di strada lastricata con sanpietrini nella centralissima zona di Santa Maria degli Angeli, realizzato in contemporanea alla piazza, si erano sin da subito manifestate criticità irrisolvibili con l’ordinaria manutenzione. La ditta costruttrice, oltre ad aver eseguito i lavori non a regola d’arte, era fallita poco dopo la chiusura del cantiere.

Secondo il progetto, l’intervento si configura come una riqualificazione del manto stradale, compreso il rifacimento dello strato di fondazione e di tutti i sottoservizi esistenti come fognatura, rete delle acque miste, elettricità, comunicazioni, acqua e gas; nel dettaglio saranno sostituiti tutti i tratti con materiali e tecnologie diversi sia per le tubazioni che per i cavidotti.

Tra i punti forti del progetto, illustrato alla giunta dall’assessore Alberto Capitanucci, da sottolineare il recupero del materiale, dei sanpietrini appunto, che verranno, una volta riparati e ricromatizzati, risistemati lungo il tratto stradale di via Patrono d’Italia con una tenuta, sia del fondo che in superficie, che nulla avrà a che fare con lo stato totalmente dissestato che c’è stato fino ad oggi.

“La realizzazione di questo progetto – ha affermato il sindaco Stefania Proietti – è un’altra promessa mantenuta da questa amministrazione verso i cittadini. In questi 4 anni di attività abbiamo voluto dare attenzione alle frazioni, e non potevamo non realizzare un’opera indispensabile come questa.

Voglio sottolineare che la scelta di riqualificare il tratto mantenendo il lastricato senza cambiare la pavimentazione, sostituendola ad esempio con asfalto, è stata fatta ascoltando i cittadini negli incontri e privilegiando l’immagine di centro urbano e di piazza che questo tipo di pavimentazione riesce a rendere.

Abbiamo sempre sostenuto nel nostro programma la cura della viabilità tanto è vero che ci siamo dotati di Piani Strade annuali con investimenti di oltre 3 milioni di euro per rispondere alle esigenze dei vari territori.

Ma non solo, siamo anche riusciti a reperire risorse all’Anas per oltre 10 milioni di euro con cui stiamo rifacendo pezzi di strade comunque importanti e per troppo tempo trascurati. La riqualificazione dei sanpietrini è un intervento  importantissimo in un’area fondamentale, per la vita sociale e per l’immagine della frazione angelana ma anche per il collegamento tra Santa Maria e Assisi.”