Fototrappole per i furbetti dei rifiuti

Telecamere per individuare chi abbandona l'immondizia
Assisi

Lotta dura e senza quartiere a chi abbandona i rifiuti. L’amministrazione comunale di Assisi prosegue la sua battaglia per il decoro del centro storico e si sta attrezzando con nuovi strumenti per sgominare i furbetti. Di recente il Comune ha acquistato “telecamere trappola”: sono dei dispositivi piuttosto piccoli, con batteria autonoma, che possono essere piazzati (o per meglio dire nascosti) anche su un albero o in mezzo a un cespuglio da dove registrano tutto ciò che accade sotto i loro occhi. 
La prima telecamere è stata installata in una delle zone più soggette all'abbandono dei rifiuti fuori ai cassonetti, precisamente ai Portali, nell'area del parcheggio sul retro di via Gabriele D'Annunzio.

C’è un però: le telecamere trappola, per quanto piccole e seminascoste, dovranno essere segnalate da un apposito cartello con su scritto “Zona sottoposta a sorveglianza ambientale” o qualcosa del genere. Lo prevede la procedura e non c’è modo di aggirare quest’obbligo.  

Molti cittadini si lamentando del degrado della città e così l’amministrazione si sta impegnando molto su questo fronte.