Al via un piano per una pubblica illuminazione più efficiente e funzionale

Questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale che sta riqualificando l’intero sistema sia in centro che nelle periferie
Assisi

Pubblica illuminazione più efficiente e funzionale. Questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale che sta riqualificando l’intero sistema sia in centro che nelle periferie anche per garantire una migliore sicurezza stradale del territorio oltre al risparmio energetico per la sostituzione dei corpi illuminanti con led.

Dopo i recenti interventi lungo la Via dei Pini a Petrignano dove sono stati installati 16 pali con plafoniere a led sanando così disagi sopportati per anni dai cittadini della frazione e dalle tante attività che risiedono nella zona industriale, ne sono stati completati altri. Come in via Canonichetti dove sono stati sostituiti pali ammalorati e ne sono stati installati ben 18 di nuovi con corpi illuminanti a basso impatto ambientale per un costo complessivamente di 25 mila euro e con un consumo energetico che diminuisce del 70%.

Rivista la pubblica illuminazione anche nell’area di Ponte San Vetturino, all’innesto della strada provinciale con quella comunale, all’incrocio molto trafficato è pericoloso è stato apposto un palo multiluce con 3 plafoniere di 74 watt ed è stata illuminata anche l’edicola sacra che si trova nelle adiacenze.

Più complessa la riqualificazione effettuata nella frazione di Sterpeto che si ritrova con 20 nuovi pali dotati di plafoniere che passano da 150 a 41 watt luce led che permettono un risparmio di 2/3 dell’energia elettrica ma aumentando l’illuminamento, garantendo così una migliore visibilità ai fini della sicurezza stradale. Lungo la strada provinciale i pali sono stati scelti in modo da essere adeguati alla sicurezza stradale, la resistenza in caso d’urto è tale da salvaguardare la sicurezza dei veicoli nel caso di urto.

Il piano di riqualificazione e ampliamento della pubblica illuminazione, approvato dalla giunta comunale nel 2019, e in corso di realizzazione in questi mesi in quanto nel 2020 il Covid ha fermato molte attività, ha previsto un investimento complessivo di 600 mila euro ed è finalizzato a sostituire i punti luce non più perfettamente funzionanti con impianti più moderni e a basso consumo energetico e a installare nuovi punti luce (tutti con tecnologia a led e appositamente scelti per evitare inquinamento luminoso) nei luoghi che da anni sono sprovvisti di pubblica illuminazione.

Il piano riguarda praticamente tutte le frazioni di Assisi (Santa Maria degli Angeli, Torchiagina, Petrignano, Rivotorto, Castelnuovo, Tordibetto, Palazzo, Viole, Capodacqua, Tordandrea, Sterpeto, Pieve San Nicolò e Pian della Pieve), mentre in Assisi capoluogo sono state già compiute alcune necessarie riqualificazioni negli impianti di competenza comunale in zona di espansione (perché quelli dentro le mura sono di competenza di Enel X).