Polizia locale di Assisi: quasi mille ordinanze per Covid-19 nel 2020

Il Vicesindaco Stoppini ha ringraziato le Forze dell'ordine per il grande impegno
Assisi

Anche quest’anno, in occasione del giorno del patrono San Sebastiano, la polizia locale di Assisi ha reso noto il bilancio dell’attività svolta nel corso del 2020.

Il comandante Antonio Gentili ha illustrato i dati di un anno caratterizzato prevalentemente dalla pandemia, che ha costretto a modificare i servizi di controllo e vigilanza del territorio.

Durante il 2020, sono state redatte 968 ordinanze di isolamento contumaciale e di revoca nei confronti dei soggetti colpiti dal Covid-19 e 60 le violazioni alla normativa in merito.

Per quanto riguarda la polizia stradale:

  • 5.478 veicoli controllati con dispositivi elettronici finalizzati alla verifica della copertura assicurativa e al rispetto della regolarità della revisione;
  • 3.459 sanzioni per violazioni al codice della strada;
  • 611 sanzioni per violazione dei limiti di velocità;
  • 61 sanzioni per omessa revisione;
  • 27 sanzioni per emissioni acustiche non conformi;
  • 24 sanzioni per mancata copertura assicurativa.

Nell’arco dei dodici mesi sono stati inoltre “gestiti” nei parcheggi 1.657 autobus, 103 mila auto e 1.533 camper.

Sempre per quanto riguarda la polizia stradale, queste le sanzioni accessorie:

  • 7 sequestri amministrativi;
  • 13 patenti di guida ritirate;
  • 7 carte di circolazione ritirate;
  • 1.984 punti di patente decurtati;
  • 20rimozioni forzate;
  • 137 incidenti rilevati (di cui 24 con feriti).

Nell’ambito della polizia amministrativa, il bilancio è stato di 317 sanzioni per violazioni diverse dal codice della strada, di cui 208 per violazioni ambientali (abbandono di rifiuti o violazioni delle norme sulla raccolta) e 26 per violazioni al regolamento di polizia urbana.

Per quanto riguarda la polizia giudiziaria e l’infortunistica stradale, la polizia locale di Assisi ha inviato 52 comunicazioni di reato alla Procura della Repubblica, di cui 25 per abusi edilizi e 4 per abbandono di rifiuti.  31 invece le indagini delegate dalla Procura.

“L’attività della polizia locale sul territorio comunale – ha affermato il comandante Antonio Gentili – è di solito impegnativa per l’importanza che Assisi rappresenta nel mondo e l’attrattività di visitatori che ogni anno richiama. Il 2020 però è stato un anno difficile per l’emergenza sanitaria che ha obbligato il corpo a modificare i servizi per fronteggiare la situazione con pattuglie ad hoc, controlli e ordinanze, oltre a svolgere tutto il lavoro di routine con un organico all’inizio dell’anno di appena 24 unità”.  

Il vice sindaco Valter Stoppini, con delega alla viabilità, ha ringraziato il corpo della polizia municipale “per l’eccezionale lavoro che quotidianamente compie nella nostra comunità ma anche e soprattutto per l’abnegazione e l’impegno dimostrati da tutti gli uomini e le donne in divisa in questo 2020 particolare per tutti”.