Assisi, un 62enne vessato da badante e fratello perché dava fastidio

Continui soprusi contro l’uomo malato di schizofrenia
Assisi

Dava fastidio, era difficilmente gestibile, per questo un 62enne di Castelnuovo di Assisi, malato di schizofrenia, da molto tempo subiva botte, veniva lasciato a lungo da solo ed era vittima dei voleri di badante rumena e del fratello. Il fatto è avvenuto l’anno scorso.

Per loro due, che avrebbero dovuto accudirlo, è stato emesso un avviso di conclusione delle indagini, svolte dai carabinieri della compagnia di Assisi, da parte del pubblico ministero Annamaria Greco con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e di abbandono di persona incapace e in precarie condizioni di salute.

Le accuse sono state documentate dai carabinieri con filmati realizzati per strada mentre l'anziano era costretto, sotto il sole di mezzogiorno, a camminare avanti e indietro per la via di casa, nella piccola frazione di Castelnuovo, fino a quando il fratello e la badante non decidevano di riaprirgli la porta e riaccoglierlo in casa.

Intanto l'anziano è in una Residenza protetta di Assisi, ricoverato dopo essere finito all'ospedale.