Festa della Repubblica: ad Assisi la consegna della Costituzione

L’appuntamento è alle ore 11 a Santa Maria degli Angeli
Assisi

La Festa della Repubblica domani ad Assisi si celebrerà in modo sobrio, senza assembramenti e nel rispetto delle misure di sicurezza.

Il sindaco Stefania Proietti, insieme al presidente del Consiglio comunale Donatella Casciarri e all’assessore alle politiche scolastiche Simone Pettirossi, consegnerà simbolicamente una copia della Costituzione al sindaco e alla giunta espressioni del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

L’appuntamento è alle ore 11 a Santa Maria degli Angeli, davanti al palazzetto del Capitano del Perdono che, come la Rocca Maggiore e Palazzo dei Priori, è illuminato con i colori del tricolore.

Di solito, negli anni scorsi, l’amministrazione comunale organizzava una manifestazione con i ragazzi che raggiungevano la maggiore età a cui veniva consegnata la copia della Costituzione. Quest’anno per le note direttive imposte dall’emergenza coronavirus e consigliate dalla Prefettura non è stato possibile invitare i diciottenni, per cui la Carta fondamentale su cui si fonda il nostro Stato di diritto sarà spedita a casa a tutti coloro che quest’anno diventano maggiorenni.

“Il 2 giugno è una data molto importante per il nostro Paese – afferma il sindaco Proietti - e va celebrata - nel pieno rispetto delle norme di sicurezza - anche in questa emergenza. Ricorderemo la nascita della Repubblica in modo simbolico ma con lo sguardo rivolto ai giovani, come ormai facciamo da 4 anni. Mettere la Costituzione nelle mani dei ragazzi significa affidare loro il nostro futuro, a partire dal manifesto fondante della nostra Repubblica”.

“Il tricolore rimarrà oltre il 2 giugno - conclude il sindaco - a significare che Assisi si riconosce nella nostra bandiera, simbolo dell’unità tra istituzioni e cittadini in nome della quale risorgeremo nonostante ogni difficoltà. Simbolo ancora più forte per la nostra Città, patria del Patrono d’Italia San Francesco”.