Massimo Ranieri e Renato Zero ad Assisi con il cuore

Questa sera alle 21,25 su Rai1, conduce Carlo Conti dalla piazza della Basilica Superiore
Assisi

Si è tenuta nella Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, la presentazione dell'evento solidale "Con il Cuore, nel nome di Francesco".
 All'incontro hanno partecipato, tra gli altri: il conduttore del programma, Carlo Conti, Massimo Ranieri, il Custode del Sacro Convento, fra Marco Moroni e in collegamento streaming il Direttore di Rai1, Stefano Coletta. La conferenza, moderata dal direttore della Sala Stampa, padre Enzo Fortunato, è stata aperta dal saluto della presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei. Durante l’evento è stato presentato il nuovo foulard della solidarietà creato dal maestro tintore Claudio Cutuli che riproduce la ventottesima scena del ciclo di affreschi delle storie di San Francesco della Basilica superiore di Assisi, “San Francesco libera l'eretico Pietro di Alife”.

LA SERATA - Saranno Massimo Ranieri e Renato Zero gli straordinari ospiti della XIX edizione di “Con il Cuore, nel nome di Francesco” la maratona di solidarietà dei frati del Sacro Convento di Assisi per i poveri del nostro Paese e i dimenticati del mondo. L’evento condotto da Carlo Conti, in diretta dal sagrato della Basilica Superiore di San Francesco d'Assisi, andrà in onda martedì 8 giugno alle 21.25 su Rai1 e in simulcast su Rai Radio1. Quest'anno verranno aiutati, tra gli altri, le mense francescane in Italia, le famiglie colpite economicamente dall’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia del Covid-19 e le missioni francescane nel mondo. Per partecipare alla gara benefica basta inviare un sms o chiamare al 45515.

Una serata unica che unisce musica, cultura e spiritualità vedrà la partecipazione di testimoni di solidarietà e fraternità civile, medica e religiosa. L’edizione 2021 di Con il Cuore prevede la partecipazione di due ospiti d’eccezione che si esibiranno con i loro brani di maggior successo anche dal vivo con le loro band e che hanno scelto questo consueto appuntamento televisivo dedicato alla solidarietà per aiutare gli ultimi. Immersi in un’atmosfera unica Conti, Zero e Ranieri daranno luogo ad uno straordinario evento, una serata unica di musica, racconto e solidarietà. Anche quest’anno “Con il Cuore” andrà in onda in diretta radiofonica su Radio1 con la conduzione affidata a Gian Maurizio Foderaro e a Marcella Sullo. Il programma televisivo andrà in onda in replica domenica 13 giugno alle 17.20 sempre su Rai1. 

COME DONARE - Ogni anno i frati del Sacro Convento di Assisi organizzano una maratona di beneficenza e chiedono, a tutti gli uomini di buona volontà, un aiuto per le persone più disagiate e bisognose nel mondo. Sostieni “Con il cuore, nel nome di Francesco d’Assisi”: fino al 30 giugno dona 2 euro al 45515 con un sms da cellulare WINDTRE, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, Coop Voce, Tiscali. Oppure 5 o 10 euro per le chiamate da rete fissa TIM, Vodafone, WINDTRE, Fastweb e Tiscali e 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile.

 

LE DICHIARAZIONI -

Fra Marco Moroni () Accanto ai grandi progetti che anche quest’anno desideriamo sostenere ci sono le microrealizzazioni in Italia e in tanti paesi del mondo, e poi gli aiuti spiccioli e quotidiani, fatti di vicinanza e di contatti diretti. È stato molto bello vedere la risposta dello scorso anno, in un tempo davvero difficile per tutti; un tempo in cui, forse proprio riconoscendo che, come ci ricorda più volte papa Francesco, siamo tutti sulla stessa barca e che tutto è connesso, sono arrivate moltissime donazioni grandi e piccole, fino a raggiungere la quota inaspettata di quasi un milione e ottocentomila euro. Così, oltre ai progetti internazionali che ci sono stati proposti dalla Santa Sede, dai conventi e dalle missioni francescane, abbiamo potuto destinare ottocentomila euro per aiutare 440 famiglie colpite dalle conseguenze della pandemia in Italia, alcune piccole imprese e un buon numero di studenti.

Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria: Serata bella e importante che nel nome di Francesco stiamo portando avanti tutti insieme. Auguro a questa manifestazione il massimo del successo e invito tutti a donare al 45515

Carlo Conti, conduttore: Sono qui per la quindicesima volta e ringrazio Zero e Ranieri, con la loro musica, emozioni e racconti faranno grande questa serata, ci faranno riflettere, divertire ed emozionare. C'è chi guarda gli ascolti e lo share, ma il numero più importante è 45515 e quello delle donazioni

Massimo Ranieri, artista: ha voluto mandare un augurio a Gianni Morandi, protagonista dell’edizione dello scorso anno della kermesse di solidarietà. Fra i brani che proporrà “Vent’anni“ e “Rosse rosse“. "Hanno più di cinquant’anni e non avrei mai pensato di continuarle a cantare così a lungo. Essere qui ad Assisi è come toccare il cielo con un dito, essere vicino a Francesco rappresenta una gioia infinita".

Stefano Coletta, direttore di Rai 1: Porto ancora nel cuore la serata dell'anno scorso, che ci ha dato l'occasione di fare della televisione solidale. Sono molto contento della presenza di questi due grandi artisti, a partire dal grande amico Massimo, e poi Renato Zero. Sono molto contento che il 'padrone di casa' sia sempre Carlo, che semplifica tutto. E quando si fanno questo tipo di operazioni, nel nome di Francesco, che invitano a riflettere, c'è bisogno di leggerezza e semplificazione. Spero sia un'occasione per emozionare il nostro pubblico. L'anno scorso ci siamo riusciti e penso che con Carlo, Massimo e Renato sarà un bellissimo show. Grazie di collaborare con Rai per queste operazioni di senso, ci vediamo domani.

Stefania Proietti., sindaco di Assisi: Un grazie sentito ai francescani e alla Rai, che ci permette, da Assisi, di fare del bene in tutto il mondo, e di far vedere la bellezza di Assisi al mondo

L'iniziativa è promossa dal Sacro Convento di Assisi e dall’Istituto per il Credito Sportivo. Alla sua realizzazione ha contribuito Poste Italiane. La produzione televisiva del programma “Con il Cuore, nel nome di Francesco” è affidata alla Rai con il patrocinio di: Regione Umbria, Provincia di Perugia e Comune di Assisi. Media partner dell’iniziativa Radio Subasio e Tv Sorrisi e Canzoni. Un evento in collaborazione con Rai Radio1

 

Per maggiori informazioni e per sostenere i progetti visita il sito .

I PROGETTI

ITALIA – Aiuto per poveri e piccole aziende emergenza Covid-19

Il progetto prevede l'erogazione diretta di fondi a famiglie, persone o piccole e piccolissime aziende e imprese sociali (profit e no-profit) che non riescono ad arrivare a fine mese. In fase di emergenza pandemica è un aiuto concreto di cui chi farà richiesta avrà bisogno per riuscire ad arrivare a fine giornata, per dare da mangiare ai propri figli e per non chiudere un'attività. Si tratta di un'iniziativa di sussidiarietà, per raggiungere quelle situazioni che non sono comprese negli interventi del welfare dello Stato, e che contrastano il fenomeno dell’usura. L’emergenza coronavirus richiede un’azione immediata e snella. Per questo verranno erogati finanziamenti diretti valutando le richieste che perverranno fino ad esaurimento fondi.

ITALIA - Opera San Francesco Milano, pasti per i bisognosi

La mensa di Corso Concordia a Milano è un luogo dove vengono accolte persone che sono in stato di grave emarginazione sociale, senza dimora, uomini e donne di tutte le età. Migrazioni, disoccupazione, solitudine, malattie, vecchie e nuove povertà costringono le persone a ricorrere ai centri di prima accoglienza come Opera San Francesco per i Poveri per una risposta ai bisogni primari quali cibo, igiene personale, cura medica, assistenza sociale. Il progetto garantirebbe migliaia di pasti per i bisognosi della mensa.

ITALIA – Acquisto strumenti medici per bambini malati oncologici

La donazione darà la possibilità alla clinica di oncoematologia Pediatrica “Città della Speranza” di Padova di poter acquistare un criostato, strumento indispensabile per la ricerca per poter fare analisi approfondite e dare speranza a tantissimi bambini.

ITALIA – Casa accoglienza Città della Pieve

Intervento con servizi a bassa soglia rivolti a persone non abbienti. Ogni fruitore o residente temporaneo non avrà oneri di sorta ma sarà ospitato completamente a titolo gratuito. Il progetto permetterà di includere persone con disabilità grazie alla realizzazione di una piattaforma elevatrice e di realizzare un punto di ristoro comune interno per le emergenze.  Inoltre, il progetto prevede la fornitura di un arredo adeguato e dignitoso in tutte le residenze e di dotare la struttura di una biblioteca ad uso interno.

ITALIA – Ristrutturazione Centro polivalente inclusivo Castiglione del Lago

Ristrutturare e mettere in sicurezza il centro Polivalente di Castiglione del Lago, luogo di ritrovo e inclusione sociale per gli abitanti della zona.

BURKINA FASO - Azienda agro-zootecnica S. Francesco e sostegno alla sanità locale

Questo progetto rappresenta la parte iniziale della realizzazione di un’azienda agraria in grado di sostenere le spese di gestione del Centro medico vicino, favorendo la creazione di un’attività di cooperazione tra i vari nuclei familiari dei piccoli allevatori e coltivatori locali.

BURKINA FASO – Istituto scolatico formativo per giovani donne

Questo progetto fornirà supporto sociale, accademico e formazione tecnica professionale per tantissimi giovani soprattutto per il miglioramento della condizione femminile e la salvaguardia la loro dignità.

TANZANIA – Dormitorio femminile Centro educativo San Massimiliano Kolbe

Costruzione dormitorio femminile nel centro educativo San Massimiliano Kolbe che attualmente accoglie, ospitandoli a tempo pieno, circa 1600 bambini e ragazzi. Con il contributo sarà possibile creare circa 300 posti letto e dare una speranza a tantissimi giovani che in questo modo potranno studiare e trovare un lavoro dignitoso.

SIRIA – Progetto ospedali aperti

L’obbiettivo di questo progetto che vuole ampliare l’attività di tre importanti ospedali Siriani situati tra Aleppo e Damasco è di poter dare la possibilità a oltre 50.000 persone – senza distinzione di sesso, etnia o credo religioso –di accedere alle cure di qualsiasi tipo: dal pronto soccorso a interventi gravi.

LIBANO – Supporto psicologico e ricostruzione case

Con questo progetto si vogliono aiutare centinaia di famiglie dando loro, cibo, sostegno spirituale, emotivo e assistenza legale. Il vicariato si muoverà per sostenere la ricostruzione (già avviata) di circa 80 case che sono andate distrutte a Beirut lo scorso 4 agosto a seguito di una tragica esplosione che ha provocato più di 200 morti e 300.000 sfollati.

HAITI – Centro distribuzione beni prima necessità

Ampliamento e ristrutturazione del centro di distribuzione dell’Arcidiocesi di Cap-Haitien aiuta centinaia di famiglie, giovani e bambini di oltre 63 parrocchie. In questo centro le persone possono trovare cibo, medicine e riparo in caso di catastrofi naturali a cui il paese è particolarmente soggetto.