Spinte a pugni in una scuola di Assisi: bullo denunciato dalla Polizia

12enne aggredito durante la ricreazione e trasportato in ambulanza all'ospedale
Assisi

Un ragazzo di 14 anni è stato denunciato dopo l'ennesimo atto di bullismo ai danni di uno studente di 12 anni di una scuola secondaria di Assisi.

L'ultimo episodio si è verficato nei pressi dei bagni della scuola, durante l'ora della ricreazione. Il 12enne, che in quel momento si trovava in compagnia di alcuni compagni, è stato dapprima fatto cadere con un forte spintone alle spalle, poi, quando ha cercato di trovare riparo all'interno dei bagni, è stato colpito con un pugno alla tempia, così violento da fargli sbattere la testa contro il muro.

Solo allora l'aggressore lasciava libera la sua vittima che, in preda al terrore, rimaneva chiusa in bagno per molto tempo, fino a quando non veniva soccorsa dalla collaboratrice scolastica che nel frattempo era stata allertata dagli altri compagni di classe.

Dopo la richiesta di soccorso al 118, il 12enne veniva trasportato in ambulanza presso l’Ospedale Pediatrico di Perugia, dove gli veniva diagnosticato un trauma cranico non commotivo con una prognosi di 5 giorni.

Il giorno successivo, avuta notizia di quanto accaduto, gli Agenti del Commissariato di Polizia di Assisi, avendo intuito la gravità dell’episodio, avviavano le indagini per ricostruire l’accaduto. Le numerose testimonianze permettevano di fare luce sulla dinamica degli ultimi eventi, ma anche su una serie precedente di atti di bullismo culminati con aggressioni violente.

Il 14enne è stato così denunciato alla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Perugia per il reato di violenza privata.