Ungherese trovato ad Assisi con bustine contenenti droga sintetica

Molto religioso è venuto in Italia per visitare i Santuari di Assisi
Assisi

Un turista ungherese di 36 anni è stato denunciato a piede libero da una pattuglia della Squadra Volante del Commissariato di Assisi. L’ungherese – fermato per un controllo dai militari dell’antiterrorismo in servizio nella Basilica del Santo - è stato poi trovato in possesso di quattordici bustine contenenti dodici grammi di quella che lui stesso ha indicato essere droga sintetica.

Qualcuno aveva notato fuori dalla basilica un sacco, e ne aveva avvertiti i militari del servizio anticrimine, che nel frattempo avevano bloccato l’ungherese per controllo. Ai militari ha detto che il suo bagaglio era fuori della basilica. Quando sono arrivati i poliziotti della Volante il bagaglio è stato controllato, e dentro, fra le altre cose, c’erano diversi rosari e un Vangelo; ma c’erano anche le bustine con la droga sintetica. Dagli accertamenti è emerso che lo straniero da pochi giorni era arrivato in Italia per pregare nei santuari umbri essendo fervente religioso.