Per colpa del Covid l’aeroporto di Perugia rischia lo stop

Approvato il bilancio (negativo), ma le prospettive sono grigie
Assisi

L'emergenza sanitaria ha provocato gravi problemi anche all’aeroporto di Perugia. Tanto che allo stato dei fatti si profila anche il rischio di uno stop.
E’ scritto nell’ultimo bilancio (negativo) della società di gestione, la Sase.
Basti ricordare che i voli ad oggi sono ripresi solo in parte e che i lavori per l’accademia dei piloti sono di là da venire.
Il collegio sindacale di Sase ha messo nero su bianco alcuni punti cardine affermando le prospettive di “continuità aziendale” sono “necessariamente legate” a quattro variabili, non indipendenti: “il supporto finanziario della compagine societaria e delle istituzioni locali, gli incassi dei crediti in contenzioso, la ripresa dei voli post Covid  e la realizzazione del piano degli investimenti”, scrivono i revisori Anna Maria Sorrentino, Sandro Paiano e Marcella Galvani.
C’è di più: la relazione della società esterna di revisione Ria Grant Thorton riporta parere positivo ma “con richiamo di informativa sulla continuità aziendale, sulle passività potenziali per contenziosi in essere e sugli eventisuccessivi”. Il cda ha predisposto la relazione sulla gestione “non usufruendo dell’esonero per i bilanci in forma abbreviata” e la società di revisione “non ha espresso, tuttavia, il giudizio di coerenza suldocumento”.
Servono garanzie sulla prosecuzione delle attività. Il bilancio chiude con una perdita di 215.647 euro che sono stati coperti per 213.192 con la riserva straordinaria e per 2.455 euro grazie all’utilizzo parziale della riserva legale.
Gli amministratori hanno evidenziato le consenguenze dell’emergenza “sulle prospettive economiche e finanziare della società, rilevando che i presumibili impatti della pandemia, seppur significativi, non sono puntualmente stimabili e saranno oggetto di monitoraggio”. Lo stesso organo di amministrazione ha tenuto a precisare che, nonostante il calo complessivo dei passeggeri rispetto al 2018, “da novembre 2019 a febbraio 2020 l’aeroporto di Perugia ha registrato una crescita mensile del 45,7% e un incremento dei volidel 50%”.