Tuoro, tutti con gli occhi all’insù per le opere di Isabelle Salari

Il progetto ha anche l’obiettivo di riqualificare il borgo e dare un segnale di ripresa - La mostra in centro storico e Casina del Sodo visibile gratuitamente fino al 29 agosto
Arte

Riqualificare il borgo attraverso la pittura, dando allo stesso tempo un segnale di speranza e ripartenza in questa ancora difficile fase pandemica. Con questo spirito Tuoro sul Trasimeno ospita la mostra personale della pittrice di origini perugine Isabelle Salari, dal titolo Land of instinct. Le opere, visibili gratuitamente ancora fino a domenica 29 agosto, sono esposte alla Casina del Sodo e, soprattutto, per le vie del centro storico.

Le opere colorano il borgo. All’interno della città, sulle facciate delle case, sono state infatti appese grandi riproduzioni di alcune delle opere di Isabelle Salari, la più giovane artista italiana riconosciuta dalla critica con già diverse esposizioni alle spalle in Italia e all’estero. “Esporre i miei quadri a Tuoro sul Trasimeno – ha commentato Isabelle Salari – è stata per me un’occasione molto importante e una grande opportunità. È un onore che mi è stato offerto dalla sindaca Maria Elena Minciaroni e dai consiglieri comunali. Un’idea semplice da realizzare e molto efficace nel raggiungere gli obiettivi che si pone. Proprio per questo sarebbe molto bello poterla replicare in altre città”.

Il progetto culturale del Comune. “Voglio ringraziare la disponibilità dei privati – ha sottolineato la sindaca Maria Elena Minciaroni – i quali hanno permesso che si potesse rendere questo centro storico più colorato e attrattivo attraverso la riproduzione delle opere più importanti di Isabelle. Queste pitture stanno ormai caratterizzando i nostri muri e calamitando l’attenzione di turisti e cittadini con grande successo. Vorremmo che il nostro paese, già culturalmente molto ricco, diventi una vera e propria officina per artisti emergenti. Questo è solo il primo di una serie di eventi in cui lanceremo nuovi giovani artisti”.

Mostra anche a Isola Maggiore. Sempre fino al 29 agosto e nello stesso ambito, alcune opere di Isabelle Salari, tra cui il quadro ‘San Francesco’, sono anche esposte a Isola Maggiore, al Museo del merletto e alla Chiesa di san Michele Arcangelo. Come prevede la normativa vigente, all’interno delle mostre si può entrare solo con green pass o con tampone negativo effettuato entro le ultime 48 ore.