Abbandonato in overdose davanti all'ospedale il giovane indagato per la morte di Maria Chiara Previtali

Francesco Gnucci è stato preso in cura dai sanitari del nosocomio di Amelia che sono riusciti a rianimarlo con quattro fiale di Narcan
Canali:
Amelia

Francesco Gnucci, 21 anni, amerino, indagato per omicidio preterintenzionale per la morte della fidanzata, Maria Chiara Previtali stroncata dalla droga il giorno del suo 18esimo compleanno, ha rischiato di morire per un’overdose. E’ stato abbandonato in terra, privo di sensi, di fronte alla porta dell’ospedale di Amelia, dove è ancora ricoverato. I sanitari del nosocomio di Amelia sono riusciti a rianimarlo con quattro fiale di Narcan. Sembra che avesse assunto un mix di eroina e Xanax.
Le indagini dei carabinieri sono tuttora in corso e ora dal racconto del giovane si spera di risalire all’identità di chi l’ha portato fino all’ospedale lasciandolo sulla strada in attesa dei soccorsi.