Furto presso l'Eurospin di via Roma: fatta esplodere la cassaforte

I malviventi si sono dati alla fuga con circa 35mila euro
Amelia

Ad Amelia, verso le 2 circa della notte appena trascorsa, domenica 21 febbraio, alcuni ignoti malfattori, sopraggiunti a bordo di un’autovettura station wagon Audi di colore scuro, dopo aver forzato una porta laterale dell’esercizio commerciale “Eurospin” di via Roma, sono penetrati all’interno dell’attività.

I malviventi, una volta entrati, hanno fatto esplodere la cassaforte, verosimilmente utilizzando del gas acetilene, per asportare dall'interno una somma in denaro contante in corso di quantificazione, ma che molto probabilmente si aggira intorno ai 35mila euro.

Gli ignoti sono fuggiti, facendo perdere le proprie tracce. Sono in corso tutti gli accertamenti di natura tecnica ed investigativi per individuare il gruppo di malfattori.

Nel tardo pomeriggio di sabato 20 febbraio, sempre ad Amelia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno deferito in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica di Terni, per il reato di “possesso ingiustificato di chiavi o di grimaldelli”, un uomo tunisino, classe 1978, già noto alle Forze dell’ordine.

L'uomo, verso le ore 12.00 circa, sulla SS 205 Amerina, controllato dai militari operanti alla guida del proprio veicolo, è risultato in possesso di numerosi apparati informatici per il controllo di centraline di veicoli nonché di vari utensili da lavoro, senza attestarne la provenienza o i motivi della detenzione. Il cittadino tunisino è stato inoltre sanzionato per la violazione della normativa anti-Covid.