Filippo Bernardini paga la cauzione esce dal carcere e ora è ospite a casa di un'amica a New York

L'amerino di 29 anni è accusato di aver rubato manoscritti online di libri inediti di grandi scrittori
Amelia

È ora ospite a casa di un'amica a New York, Filippo Bernardini, l'amerino di 29 anni accusato di aver rubato manoscritti online di libri inediti di grandi scrittori, ora scarcerato per aver pagato la cauzione.
Il ragazzo amerino, londinese da ormai qualche anno, affronterà il processo senza dover passare per il carcere preventivo. Secondo l'accusa Filippo Bernardini avrebbe creato siti falsi e false identità telematiche per farsi consegnare in maniera fraudolenta alcuni libri ancora inediti da scrittori di fama internazionale. Il tutto senza estorcere un soldo, senza minacciare nessuno, senza procurare a sé alcun vantaggio se non quello di leggere un libro prima che andasse in stampa.
Per questo il giovane ha respinto le accuse davanti al giudice americano, dichiarandosi innocente.  
Nei prossimi giorni le indagini andranno avanti e si conoscerà meglio il quadro accusatorio. Filippo Bernardini, secondo le leggi Usa, rischia fino a 20 anni di carcere.