Addio a John Peter Sloan, l’inglese che insegnava giocando

È morto all’improvviso ieri sera a soli 51 anni l’attore teatrale e comico britannico diventato celebre per le sue lezioni nel programma ‘Zelig’
Agrigento

E’ morto all’improvviso ieri sera a soli 51 anni John Peter Sloan, l’attore teatrale e comico britannico diventato celebre per le sue lezioni di inglese nel programma ‘Zelig’. John è morto nella sua casa di Menfi, in provincia di Agrigento, dove si era trasferito quattro anni fa.
La notizia è stata diffusa da alcuni suoi colleghi sui social. ”Ciao John, non dimenticheremo mai il tuo modo divertente di insegnare la lingua inglese. Con la tua allegria e la tua simpatia sei riuscito a farti amare da tutti gli italiani”, scrive Herbert Pacton postando su facebook una foto che li ritrae insieme.

Ipotesi coronavirus per la sua morte
Secondo quanto riporta il sito Fanpage, l’artista potrebbe essere morto per una grave crisi respiratoria.
“L’attore, che soffriva di asma fin dalla nascita, ha avuto una grave crisi respiratoria. Intorno alle 21 di ieri sera si è reso necessario il ricovero in ospedale. Le condizioni del cinquantunenne sono apparse subito critiche. Il personale medico ha tentato di rianimarlo. Purtroppo, però, non c’è stato nulla da fare. Intorno alle ore 23, l’attore ci ha lasciato. Al momento, non si sa ancora se un ipotetico contagio da Covid-19 possa avere contribuito ad aggravare le condizioni di salute dell’artista”

La commozione dei fans di Sloan
”Ciao John, non dimenticheremo mai il tuo modo divertente di insegnare la lingua inglese. Con la tua allegria e la tua simpatia sei riuscito a farti amare da tutti gli italiani”, scrive su twitter il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti.

“Oggi ci ha lasciato un grande personaggio italiano importato da Birmingham. John Peter Sloan, un grande cantante, un creatore, un attore, un comico, un insegnante unico, una persona difficile e discutibile fra le più intelligenti che abbia mai conosciuto ma soprattutto un grande amico che adesso mi manca molto. Tvb. Mauri”, sottolinea Maurizio Colombi su facebook.

Di padre irlandese e madre inglese, Sloan a soli 16 anni lascia l’Inghilterra e viaggia per l’Europa come cantante e chitarrista. Nel 1990 approda in Italia e fonda un gruppo rock, i The Max, di cui è il frontman. La band rimane attiva fino al 2000, quando nasce la figlia dell’artista. Sloan decide quindi di interrompere il suo tour e si dedica in Italia all’insegnamento della lingua inglese, per la quale propone un proprio metodo, nel quale gioca un ruolo determinante la componente ludica. Nel 2011 fonda la sua prima scuola, John Peter Sloan – la Scuola, a Milano, nel 2013 apre una seconda sede a Roma ed infine una terza a Menfi, in Sicilia.

La sua partecipazione a Zelig

Nel 2007 diventa noto al pubblico milanese per alcuni spettacoli educativi in lingua inglese portati in scena al teatro ‘Zelig’, nell’ambito della rassegna ‘Zelig in English’. In seguito scrive diversi spettacoli teatrali che lo vedono protagonista e regista, rivolti a studenti, stranieri che vivono in Italia o amanti della lingua inglese.