Omicidio Sonia Marra, scagionato Umberto Bindella

Dopo 10 anni di indagini il corpo della ragazza non è stato ancora ritrovato
Argomenti correlati
Umbria

Umberto Bindella, accusato dell'omicidio della giovane studentessa Sonia Marra è stato assolto. Gli  investigatori erano risaliti al giovane perugino grazie ai tabulati telefonici della ragazza uccisa, ma Bindella si è sempre dichiarato innocente.
La studentessa Sonia Marra era scomparsa dalla sua abitazione del capoluogo umbro nella notte tra  il 16 ed il 17 dicembre del 2006, all'età di 25 anni: il suo corpo non è mai stato trovato e questo ha indotto i giudici anche a configurare il reato di occultamento di cadavere. Il processo era iniziato nel luglio del 2011 ed il PM aveva chiesto la condanna a 24 anni di reclusione per l'unico indagato, Bindella.
Sonia Marra all'epoca dei fatti era residente a Lecce e studiava all'Università di Perugia tecnica di laboratorio biomedico. Nel capoluogo umbro viveva da sola in un appartamento a ridosso del centro storico.
Del caso si è parlato per lungo tempo nella nota trasmissione di Rai 3 " Chi l'ha Visto ". L'assassino è ancora in libertà.