Marco Pucci manager Tyssen è uscito dal carcere

Era stato condannato per l'incendio allo stabilimento ThyssenKrupp di Torino
Argomenti correlati
Umbria

L'ex manager della TyssenKrupp, Marco Pucci, ha ottenuto l'affidamento ai servizi sociali e ha potuto lasciare il carcere di Terni dove era detenuto dal maggio del 2016. Pucci era stato condannato a sei anni e tre mesi di reclusione per l'incendio allo stabilimento ThyssenKrupp di Torino avvenuto 11 fa - la tragedia avvenne il 6 Dicembre del 2007 - nel rogo morirono sette operai. La notizia fece il giro del mondo. All'epoca dei fatti Pucci rivestiva il ruolo di responsabile commerciale dell'area marketing per poi divenire successivamente amministratore delegato dell'Ast di Terni.La notizia della scarcerazione è stata lanciata dalla Agenzia  Ansa, dopo averla appresa da diverse fonti in città, dove L'ex manager risiede con la famiglia.

In realtà l a misura alternativa alla detenzione è stata disposta dal tribunale di sorveglianza da qualche mese, ma si sono appresi gli sviluppi , dopo che la vicenda giudiziaria è tornata d'attualità in seguito alla notizia che il procedimento nei confronti dei due manager tedeschi condannati, rimangono ancora liberi in Germania, dove tutto potrebbe essere archiviato.

Rimane ancora in carcere l'altro manager ternano ,Daniele Moroni,coinvolto nello stesso processo e condannato a sette anni e sei mesi. Gli è stato comunque concesso lo stesso il  beneficio del lavoro esterno, con la possibilità di rientrare in cella alle 22.Può inoltre beneficiare di alcuni permessi premio nel fine settimana. 

Il  suo legale, l'avvocato Attilio Biancifiori, potrebbe presentare nei prossimi mesi, la richiesta di affidamento ai servizi sociali. Si attendono i tempi di legge.

L'avvocato in una nota stampa ha spiegato "Moroni ha accettato la sua condizione e vive questo stato di detenzione con serietà e senso di responsabilità".