Collegamenti ferroviari veloci con Milano e con Terni

Per il MS5 occorre "riconnettere l'Umbria al resto del mondo e dare un senso compiuto all'aeroporto".
Umbria

Da tempo si parla dei problemi dei trasporti su ferro in Umbria e delle problematiche dei pendolari e su questo tema i consiglieri regionali Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari, durante una conferenza stampa a Palazzo Cesaroni,alla presenza del deputato nazionale Filippo Gallinella e dei consiglieri comunali Cristina Rosetti (Perugia) e Federico Pasculli (Terni) hanno spiegato l'importanza di rendere attuabile il progetto dei collegamenti veloci per "Garantire all'Umbria e agli umbri collegamenti ferroviari rapidi e adeguati, consentendo ai pendolari di muoversi in modo agevole, favorendo gli scambi commerciali e contribuendo alla ripresa turistica post sisma facilitando l'arrivo e il transito dei viaggiatori" . Questi sono gli obiettivi che il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle propone all'Assemblea legislativa dell'Umbria per "riconnettere l'Umbria al resto del mondo e dare un senso compiuto all'aeroporto".
Una attività primaria da attuare che per il Movimento 5 Stelle passa per "l'istituzione di un collegamento ferroviario veloce con Milano (3 ore da Perugia e 4 ore e 15 minuti da Terni) e Roma (30 minuti da Terni e un'ora e 15' da Perugia)".