In Umbria rallenta la disoccupazione, ma la strada da percorrere è ancora lunga

Cresce l'occupazione di 5000 unità
Umbria

Segnali di ripresa nel mercato del lavoro in Umbria, il dato è in  crescita ed evidenzia 5000 occupati in più (lo conferma Istat,+1,5% ), rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Le attese per il futuro potrebbero essere positive, anche se si tratta di stime trimestrali riferite al secondo trimestre del 2018 e,dunque, comparate con lo stesso periodo del 2017 attestandosi a quota 358.000, mentre la disoccupazione ha fatto registrare una contrazione di 6.000 unità raggiungendo la quota (35.000 -14,9%), più significativa di quella nazionale che si attesta a -1,2%. Istat indica che la crescita dell'occupazione è stata valorizzata soprattutto dal settore del commercio, e tra questi gli alberghi, i bar ed i ristoranti (75.000, +5.000), e l'agricoltura (18.000, +4.000).

La novità positiva riguarda il settore delle costruzioni (23.000, +3.000), un segnale di ripresa lieve, ma atteso da trempo. Di minore crescita risulta essere il settore dei servizi (181.000, +1.000).