Truffa agli anziani, spunta il raggiro della raccolta differenziata

Vittime due anziani residenti nel ternano
Argomenti correlati
Terni

Spunta una nuova truffa ai danni degli anziani.

Dopo il raggiro della finta dottoressa spunta anche quello della raccolta differenziata.

Vittime due anziani coniugi di Terni che hanno fatto entrare nella loro abitazione due donne sulla trentina che si sono spacciate per dipendenti dell'Asm, incaricate di effettuare controlli per verificare come vengono riciclati i rifiuti.

A raccontare l'imbroglio è stata la figlia dei due che spiega come queste signore si siano presentate intorno alle 19. Inoltre non avevano alcun cartellino di riconoscimento”.

A quanto risulta non è stato rubato nulla ma non si esclude che siano entrate per “visionare la situazione per poi tornare a colpire con qualche altro complice”.

L' Asm fa infatti sapere che nessun tecnico è stato mandato ad effettuare controlli nelle abitazioni, per di più senza cartellino identificativo.