Terni, Polizia arresta spacciatori in due distinte operazioni

Sono un giovane gambiano richiedente asilo e un 53enne ternano con precedenti
Terni

E’ un giovane gambiano di 19 anni l’ultimo spacciatore arrestato dalla Polizia di Stato, mercoledì pomeriggio, che fa salire a 12 il numero degli arresti per droga dall’inizio del 2019.

Gli agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile lo avevano notato durante le indagini relative all’operazione Gotham del dicembre scorso, quando è stato sferrato un colpo significativo allo spaccio di sostanze stupefacenti in città.
Il ragazzo era stavo visto al Parco Ciaurro sempre in compagnia delle persone che sono poi state arrestate e due giorni fa è arrivato il suo turno; era stato infatti sempre tenuto sotto continua sorveglianza e quando è stato visto uscire dalla sua abitazione è stato fermato.

Si è mostrato da subito nervoso e gli agenti non hanno potuto fare a meno di notare un rigonfiamento sospetto delle tasche posteriori dei pantaloni, da dove è saltato fuori un grosso involucro con all’interno due confezioni per oltre 50 grammi di marijuana.
La perquisizione è stata estesa anche all’appartamento, dove è stato trovato tutto il materiale per il confezionamento, un bilancino di precisione e altri grammi di marijuana.

Nella direttissima di ieri mattina, il Giudice ha disposto per lui la misura dell’obbligo di firma.

Vecchia conoscenza - E’ una vecchia conoscenza della Polizia di Stato ternana, invece, il 53enne arrestato mercoledì per spaccio di droga, già sottoposto alla misura alternativa alla detenzione dell’affidamento in prova ai servizi sociali.

E’ stato riconosciuto da un agente della Squadra Volanti, che, libero dal servizio, lo ha visto, nei pressi di una scuola elementare e media, all’uscita dei bambini, mentre passava un involucro rosa ad un noto tossicodipendente, che gli dava una banconota. Immediata la segnalazione ai colleghi in turno di Volante che sono arrivati in pochi minuti.
Inutili i tentativi dei due di disfarsi dello stupefacente e dei soldi, che sono stati ritrovati sotto un’auto parcheggiata per un totale di 7 involucri insieme ad una banconota da 20 euro piegata con all’interno un’altra da 5.

L’arrestato è stato trovato in possesso anche di 175 euro, suddivisi in banconote di vari tagli, somma che l’uomo ha dichiarato fare parte di un’ingente vincita al gioco.
Lo stupefacente, eroina e cocaina per circa 3 grammi, è stato sequestrato e lo spacciatore arrestato. Ieri mattina il GIP ha convalidato l’arresto e il ternano rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.