Terni, in manette due spacciatori albanesi

Arrestati dalla Polizia che ha anche sequestrato un chilo di marijuana
Terni

La Polizia di Stato ternana ha tratto in arresto due spacciatori albanesi ed ha sequestrato un chilo di marijuana. I due sono incappati in un controllo ordinario della Polizia di Stato mentre la Sezione Antidroga della Squadra Mobile stava pattugliando la zona compresa tra Piazza Dalmazia, la Passeggiata e via Della Rinascita, come disposto dal Questore Belfiore per prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nel centro cittadino e nei luoghi di aggregazione giovanile. Alla richiesta di documenti, i due mostravano un nervosismo eccessivo, dichiarando di abitare fuori Terni e di essere entrati in Italia a metà febbraio in virtù del passaporto biometrico e perciò legittimati a stare sul Territorio Nazionale per tre mesi per turismo senza espletare altre formalità.

Si trattava di due incensurati di 25 e 26 anni. Durante la perquisizione addosso a loro sono stati trovati con 400 euro in contanti ed un mazzo di chiavi, che hanno dato origine ad un controllo più approfondito. Nel loro appartamento, gli agenti sono entrati con le chiavi e, dentro un armadio, hanno trovato 1 chilo di marijuana e, nascosti dietro un televisore non funzionante, due bilancini di precisione, oltre ad alcune dosi di cocaina per un totale di 5 grammi. I due sono stati arrestati e messi a disposizione del Pubblico Ministero Marco Stramaglia e stamattina saranno giudicati per direttissima.