Spaccio di eroina e soldi falsi: arrestato dai Carabinieri 47enne tunisino

Già colpito da ordine di espulsione è stato bloccato mentre cedeva una dose ad un tossicodipendente
Terni

E’ sulla scorta delle tante segnalazioni pervenute dai cittadini che, nell’ambito dei vari servizi di contrasto al crimine messi in campo dall’Arma di Terni nel capoluogo, è stato arrestato un nordafricano clandestino che, oltre a spacciare sostanze stupefacenti, aveva anche dei soldi falsi.

Nella serata di ieri infatti i militari della Stazione Carabinieri di Terni, al termine di un apposito servizio svolto in via Farini, hanno infatti bloccato un 47enne tunisino proprio mentre cedeva una dose di eroina ad un tossicodipendente ternano di origini reatine che è stato segnalato quale assuntore alla locale Prefettura. Addosso allo spacciatore, già noto per la commissione di analoghi reati e colpito da ordine di espulsione, venivano sequestrati quasi 1.000 € ritenuti provento di precedenti spacci ed una banconota da 50 € falsa.

Il nordafricano, che nel corso delle operazioni d’identificazione forniva anche false generalità, veniva pertanto tratto in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione di banconote false, indicazione di false generalità a pubblico ufficiale ed inottemperanza al decreto di espulsione e trattenuto presso una delle camere di sicurezza di questo Comando in attesa dell’odierna udienza di convalida con rito direttissimo presso il Tribunale di Terni.

Ancora una volta il ruolo attivo dei cittadini, esercitato collaborando con le forze di polizia, risulta fondamentale per contribuire alla lotta ai reati di strada.