Terni, il servizio idrico passa all’Asm

Accordo fra Comune e Acea, in ballo finanziamenti per decine di milioni e nuove assunzioni
Terni

Rivoluzione in vista per il servizio idrico a Terni. Dopo un lungo braccio di ferro Comune e Acea hanno siglato la pace.
Un accordo destinato a cambiare il volto della gestione dell'acqua in città.
Con un ruolo di primo piano per l'Asm che tornerà a gestire gran parte del ciclo idrico diventando così tra le maggiori multiutility dell'Italia centrale.
Il colosso romano avrebbe messo sul piatto qualcosa come una settantina di milioni, ma la cifra non è ancora ufficiale, per far decollare la super Asm.
E si prevedono fino a 500 assunzioni nel giro dei prossimi 3 anni.