Servizi di controllo anticrimine a Terni e Orvieto

Denunce ed espulsioni a seguito delle operazioni interforze
Terni

Anche il trascorso fine settimana ha visto impegnata la Polizia di Stato nell’attività finalizzata alla prevenzione dei reati predatori, dell’immigrazione clandestina e dello spaccio di sostanze stupefacenti, con l’impiego sul territorio cittadino e della provincia di numerose pattuglie della Questura e delle specialità della Polizia di Stato e del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche, oltre a quelle dei Carabinieri e della Polizia Municipale.

In totale sono state identificate 211 persone, effettuati 12 posti di controllo durante i quali 224 veicoli sono stati verificati con il Sistema Mercurio, 10 gli esercizi pubblici controllati.

Le operazioni nei dettagli:

venerdì notte, all’1.40, gli agenti del Posto Polfer della stazione di Terni hanno controllato due uomini appena scesi dal treno proveniente da Milano: entrambi albanesi, non sono stati in grado di fornire spiegazioni sulla loro presenza a Terni e uno dei due era senza permesso di soggiorno. Dal controllo al terminale, è emerso che avevano entrambi una lunghissima sfilza di precedenti penali per furto in appartamento e quello privo di permesso di soggiorno era già stato espulso più volte dal Territorio Nazionale, già rimpatriato in Albania e rientrato illegalmente, motivo per cui era stato anche arrestato. E’ stato denunciato per non aver ottemperato alla misura e nuovamente espulso.

La Polizia Ferroviaria ha poi fermato una ragazza gambiana nell’atrio della stazione per dei controlli di routine; la ragazza non solo non aveva documenti al seguito (come previsto dalla legge), ma al momento di dare le sue generalità, le ha date false. E’ stata quindi denunciata per aver fornito false generalità e per non avere i documenti con sé.

Altri 3 stranieri - un marocchino, un albanese e un tunisino - sono stati accompagnati ai Centri di Permanenza e Rimpatrio di Potenza e di Bari

Un rumeno di 62 anni è stato denunciato venerdì per furto dopo aver rubato un paio di pantaloni, del valore di 30 euro, in un negozio di abbigliamento; ha oltrepassato le casse con la merce in mano, facendo scattare l’allarme, ha tentato la fuga ma è stato bloccato. Disoccupato e senza fissa dimora, già allontanato da Viterbo, dopo la denuncia è stato allontanato anche da Terni con la misura del divieto di ritorno firmata dal Questore Messineo.

Infine, una pattuglia della Squadra Volante ha rinvenuto e sequestrato in Piazza Solferino della sostanza stupefacente: circa due grammi tra marijuana e hashish sono stati trovati in un pacchetto di sigarette, vicino al monumento della piramide.