Novelli: Regione e Ministero chiedono "responsabilità" alle parti

Ex Ad oggi c'è rischio di determinare situazioni pregiudizievoli
Terni

“La situazione della vertenza Alimenti Italiani (ex Novelli) e con riferimento all’Umbria, nello specifico le vicende legate alla sede di Terni, dopo molte settimane di incontri e verifiche rischia, ad oggi, di determinare situazioni che possono pregiudicare soluzioni utili all’azienda ed ai lavoratori”: lo dichiara il vicepresidente della Regione Umbria con delega allo Sviluppo Economico, Fabio Paparelli.

“Riteniamo che in questa condizione – ha detto il vicepresidente Paparelli - sia imprescindibile per le prospettive di sviluppo il raggiungimento di un’intesa che consenta di salvaguardare l’occupazione e la competitività dell’azienda sterilizzando le tensioni di queste settimane. In tal senso la Regione, d’intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico, chiede alle organizzazioni sindacali ed all’azienda un atto di responsabilità, e di rendersi disponibili, in tempi strettissimi, a raggiungere un accordo sulla base di quanto definito nel corso dei numerosi precedenti incontri”.