Istituto Briccialdi, statalizzazione più vicina

Argomenti correlati
Terni

La presidente dell’istituto musicale Giulio Briccialdi di Terni, Letizia Pellegrini, con le parole «continuiamo a camminare sulla fune ma da adesso abbiamo un bilanciere a mantenerci in equilibrio» ha condiviso con la città le novità per Palazzo Giocosi Mariani.
Di fatto il processo di statalizzazione entra finalmente nel vivo a partire dal prossimo mese, i fondi del Miur sono stati svincolati da quella procedura e quindi resi subito disponibili. Da novembre comincerà il vero e proprio processo di statalizzazione. Il Ministero predisporrà una piattaforma informatica sulla quale gli istituti interessati dovranno caricare formale domanda completa di dossier finanziari e tecnici. Trascorsi tre mesi le domande saranno vagliate e valutate dalla commissione competente. Dunque salvo complicazioni successive il Briccialdi può già da ora dirsi fuori pericolo di vita.

La statalizzazione richiederà circa un anno di procedure burocratiche, è stato spiegato, ma più importante è l’assegnazione dei fondi da parte del ministero: «Abbiamo rivevuto una prima tranche a giugno – dichiara la Pellegrini – ed entro dicembre contiamo di ottenere i finanziamenti necessari a chiudere il bilancio dell’anno e a corrispondere gli stipendi ai docenti. Ora finalmente l’istituto può pianificare la propria attività con serenità».