Terni, il Comune taglia gli alberi ma gli abitanti non sono d’accordo

“I platani sono troppo alti per il vicino elettrodotto”
Terni

La società Terna, che si interessa della gestione dell'elettrodotto nella zona di via Rossini ha chiesto al Comune di tagliare 10 platani i cui rami erano troppo vicini alla linea elettrica.

Detto fatto la richiesta è stata accettata ma della decisione non sono entusiasti gli abitanti della zona perché i platani non presentano le stesse problematiche dei pini che hanno radici superficiali e possono crollare da un momento all’altro.

A loro dire sarebbe bastata una potatura dei rami pericolosi ed il problema sarebbe stato risolto.

L'assessore comunale Benedetta Salvati sostiene invece “che di fronte alla sicurezza dell'elettrodotto non si poteva assolutamente fare diversamente”, come del resto prevede la legge.

Ma la polemica continua tra un batti e ribatti perché da 40 anni quegli alberi facevano parte del decoro urbano e non c’era bisogno di raderli a zero e naturalmente la politica che si rimpalla le colpe: “perché in 40 anni non si è fatto nulla si dice da una parte” e dall’altra si ribatte “c’è modo e modo di intervenire”.