Terni, schiarita per i dipendenti della Cascata delle Marmore

I 40 vecchi addetti saranno tutti assunti dal nuovo gestore Vivaticket
Terni

Sembra essersi conclusa la vicenda dei 40 dipendenti che lavoravano nella gestione della Cascata delle Marmore, con la loro riassunzione, anche se bisogna attendere alcuni giorni per la firma definitiva.

La nuova società Vivaticket, gruppo leader dell'associazione temporanea d'impresa che si è aggiudicata il bando comunale, ha lasciato il tavolo di confronto con i sindacati con l'impegno di assumere tutti entro domenica prossima.

In vista dell'arrivo della bella stagione c’è la necessità di stringere i tempi e mettersi al lavoro per far trovare ai visitatori la Cascata nelle migliori condizioni possibili.

Nel frattempo alla Cascata si continuerà con la gestione "di emergenza", già individuata il 28 febbraio scorso, proprio alla vigilia dell'arrivo dei nuovi gestori, con una decina di lavoratori della precedente associazione d'impresa.

I sindacati aspettano di vedere la concretizzazione dei contratti prima di fare il punto della situazione, in attesa di capire come saranno poi i nuovi contratti. Intanto sui rapporti che regolano il Comune (che avrebbe richiesto 300 mila euro) con i precedenti gestori della Coop Alis.

Dei due atti ingiuntivi il primo è stato revocato dal Comune mentre il secondo è stato sospeso dal Tribunale di Terni il 4 ottobre 2018 e si è in attesa dell'esito della causa.