Bike sharing, in funzione entro l’anno

Torna il noleggio delle bici pubbliche grazie ai finanziamenti
Terni

A Terni entro l'anno tornerà in funzione il servizio di bike sharing, grazie ai finanziamenti di Agenda Urbana, con l'incremento delle stazioni e l'introduzione di velostazioni per il parcheggio delle biciclette dei privati.
A confermarlo è l'assessore all'Ambiente, Benedetta Salvati, che nel servizio sul Corriere dell'Umbria a firma di Maria Luce Schillaci, ha annunciato la rinascita di “Valentina” durante il convegno dedicato allo studio “Sentieri” sull'inquinamento urbano. Come ha precisato la Salvati, nell'ambito dei finanziamenti previsti dall'accordo di programma, nei giorni scorsi si è svolto sul tema a Roma un incontro tra il sindaco Latini, la stessa assessore Salvati e un sottosegretario. La firma dell'atto dovrebbe avvenire a breve: «Verranno introdotti incentivi per l'acquisto di auto elettriche - ha aggiunto la Salvati - ma punteremo molto sul servizio di bike sharing, inoltre si sta studiando il modo di migliorare le piste ciclabili, i parcheggi e i servizi di trasporto pubblico. Del resto le nuove direttive europee obbligano i Comuni ad adeguarsi ai

Pums, ovvero ai piani urbani di mobilità alternativa, per abbattere i livelli di inquinamento". E a proposito di inquinamento, i dati snocciolati dallo studio "Sentieri" sono molto preoccupanti tanto da definire Terni “una tra le città più inquinate d'Italia”».