Terni, arrestata coppia di rapinatori dalla Polizia di Stato

Rintracciati dopo poco più di un’ora dalla brutale aggressione ad una donna
Terni

Sono state le preziose informazioni date dai passanti, testimoni della brutale aggressione, e la collaborazione sinergica tra la Squadra Volante di Terni e quella di Rieti che hanno permesso nel giro di un’ora e mezza di arrestare i due reatini che ora si trovano agli arresti domiciliari in attesa della direttissima.

E’ successo tutto in pochi minuti ieri sera, intorno alle 20.30, quando in Largo Ottaviani a Terni, un uomo è sceso da un’auto, guidata da una donna, e ha strappato la borsa ad una signora, che ha reagito, finendo trascinata a terra e sbattendo la testa. Numerosi i passanti che hanno tentato di fermare la fuga dell’auto, rischiando di essere investiti, uno di loro ha anche rotto lo specchietto retrovisore della Renault Clio blu, che è rimasto sull’asfalto.

Immediato l’arrivo della Squadra Volante che ha raccolto le testimonianze e, riuscendo a ricomporre il numero di targa, è arrivato al proprietario: una signora di 80 anni di Rieti.

A questo punto sono entrati in gioco i colleghi della questura reatina che si sono recati a casa della signora, che ha confermato di essere la proprietaria dell’auto, che quel giorno era stata presa dal figlio e dalla fidanzata; una rapida ricognizione nella campagna circostante e gli agenti trovano i due, in auto, in evidente stato di alterazione psico-fisica, con parte della refurtiva a bordo, il cellulare e la carta di credito della signora rapinata poco prima; poco distante ritroveranno anche la borsa con gli effetti personali della vittima.

Alle 23.00, i due sono stati arrestati e messi a disposizione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti, Cristina Cambi, che ne ha disposto gli arresti domiciliari.

Entrambi residenti a Rieti, conviventi, 37enne lui - già allontanato ad agosto da Terni con la misura del Divieto di ritorno per 3 anni a firma del Questore Messineo - con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e legati agli stupefacenti e 31enne lei, con un precedente per reati di droga e con patente sospesa: per entrambi l’accusa di rapina pluriaggravata in flagranza in concorso e lesioni multiple.

Per la signora, subito soccorsa dal 118, una prognosi di 10 giorni (salvo complicazioni), per la ferita riportata alla testa.

L’attività di ieri fa seguito ad un’altra brillante operazione della Polizia di Stato ternana di alcuni giorni fa, quando, sempre a seguito di una rapina ai danni di una commerciante del centro, il 5 novembre, la Squadra Volante ha subito rintracciato ed arrestato due giovani rumeni, uno dei quali ancora minorenne.

Anche in quel caso si è rivelato prezioso il supporto della cittadinanza che ha permesso agli agenti, arrivati tempestivamente sul luogo della rapina, di acquisire utili all’identificazione dei due ladri nel giro di pochissimo tempo.