“Fuori fuoco”, in sala anche i registi detenuti

Il film documentario sarà proiettato al Cityplex Politeama giovedì 19 aprile alle ore 21
Terni

Domani, giovedì 19 aprile, alle 21, sarà proiettato al Cityplex Politeama di Terni, il film-documentario “Fuori fuoco”. In sala anche i registi detenuti.

Storie raccontate con l'anima di sei detenuti, che fissano le immagini e i suoni di una quotidianità di sofferenza e di rinascita. E sono racconti non filtrati quelli usciti dal carcere di vocabolo Sabbione, perché ai sei registi-detenuti è stata lasciata la libertà di girare tra le mura e le celle del penitenziario con la telecamera in spalla h24. Senza filtri. «Ho preteso solo che venissero rispettati» - dice la direttrice del carcere Chiara Pellegrini. Il documentario “Fuori fuoco” realizzato dai registi Rachid Benbrik, Erminio Colanero, Rosario Danise, Alessandro Riccardi, Slimane Tali e Thomas Fischer, dal filmmaker Oreste Cristdsomi e dal compositore, Alessandro De Florio, entrambi ternani, è l'istantanea di una realtà difficile che regala speranze. Che mostra la poesia di un padre detenuto, che chiede al figlio di crescere lentamente per non perdere quei momenti di lontananza forzata. E' una storia vera e anche quella che nel film sembra una messa in scena è il racconto di una cosa successa davvero.

Nel documentario, girato in tre anni, dominano i suoni e i rumori del carcere e si evidenzia una realtà parallela, fatta di sofferenze e di forti emozioni, che spesso viene ignorata dalla società civile che la circonda.  La versione ridotta del film è andata in onda su Rai1 sempre domenica 15 aprile all’interno di Speciale Tg1, a mezzanotte. E una clip è stata postata sul portale online di .