Fuoristrada con l’auto, morta donna di 84 anni, ferita grave la sorella

Quarantottenne denunciato per omicidio stradale
Spoleto

Incidente mortale giovedì sera sulla Somma, all’altezza di Molinaccio. A perdere la vita una spoletina di 84 anni, colpita insieme alla sorella di 81 anni (ricoverata in Rianimazione), che viaggiavano a bordo di un'auto letteralmente centrata dal veicolo condotto da un 48enne residente a Roma, che afferma di aver perso il controllo in prossimità di una curva della Flaminia. 
Intorno alle 22 il quarantottenne ha sbandato con la berlina Audi RS6, finendo nella corsia opposta di marcia, dove in quegli istanti sopraggiungevano le due anziane. L’impatto è stato particolarmente violento, con le sorelle spoletine che sono state estratte dalle lamiere dai pompieri, intervenuti sul posto insieme alla polizia stradale. Entrambe sono state trasportate in codice rosso all’ospedale di Terni, dove poco dopo ha perso la vita la donna di 84 anni, Maria Luisa Gradassi. Sempre vigile, seppur ferita, la sorella di 81 anni che era al volante della Fiat Punto, ma che resta ricoverata in Rianimazione seppur risulta in condizioni stabili.
Ma nell'incidente sono rimaste coinvolte anche due ragazze, una 26enne di San Gemini e una 21enne di Terni. Le due giovani viaggiavano in direzione Spoleto a bordo di una terza auto e non hanno potuto evitare l’impatto. Per loro fortunatamente nessuna grave conseguenza. 
Sul posto la Polizia Stradale. A suo carico è scattata la denuncia per omicidio stradale. A coordinare le indagini il pm Patrizia Mattei della procura di Spoleto.