Calciatore aggredito negli spogliatoi, sono due gli indagati

La partita tra La Castellana e il Torgiano finisce con l’intervento dei Carabinieri che ora indagano sull'accaduto
Spoleto

Prognosi riservata per Andrea Giovannetti, giocatore della Castellana, ricoverato all'ospedale di Terni per le gravi lesioni riportate negli spogliatoi.

I fatti risalgono al 11 dicembre quando, durante la ripresa della partita, l'arbitro decide di espellere Giovannetti per la Castellana e entrambi i Farruku per il Torgiano a causa di un contrasto violento avvenuto in area di rigore.

Prima si scatena un parapiglia con i tifosi ospiti, poi a quanto pare i due giocatori del Torgiano, mentre si avviavano a fare la doccia, avrebbero aggredito Giovannetti con calci e pugni.

A soccorrere il giocatore sono intervenuti anche i dirigenti dal campo che hanno immediatamente provveduto ad avvertire carabinieri e 118.

Le condizioni del difensore della squadra di casa sono sembrate subito critiche, tanto che è stato disposto un intervento di chirurgia maxillo-facciale, rinviato a causa dello sciopero della sanità svoltosi lunedì 12 dicembre.

I due calciatori della squadra ospite, invece, sono indagati e nel fascicolo aperto a loro carico si ipotizzano i reati di rissa e lesioni aggravate. C'è ancora d'attendere per quanto riguarda le decisioni che il giudice sportivo stilerà, sulla base del referto arbitrale.

Per ora si ipotizza la radiazione dei due presunti aggressori che potrebbero non giocare più nel Torgiano.