Vietato transitare al parco della Verbanella

L'area verde perugina sempre più invasa da spacciatori e prostitute
Perugia

Il bel parco perugino della Verbanella sta diventando un luogo sempre più pericoloso e invivibile. Sono sempre più le segnalazioni di allarme che giungono alle forze dell'ordine direttamente dai cittadini che si ritrovano a passare per l'area verde a cui si accede da via XX Settembre, da via della Pescara, da via del Lavoro e Fontivegge. A quanto sembra la zona è diventata un crocevia di traffici illeciti legati allo spaccio di droga ma anche al mercato della prostituzione.

Ogni giorno si contano dai 25 ai 30 spacciatori che operano nel perimetro del parco. Senza contare la sporcizia e l'incuria. Sono tante le siringhe usate sparse ovunque, ma anche i preservativi, così come le bustine di dosi scartate e le bottiglie vuote di birra.
«Riceviamo continuamente segnalazioni di spacciatori che si muovono nella zona del parco e di consumo di droga praticamente sotto gli occhi di tutti - dichiara al Messaggero Claudia Stefanelli dell'associazione Libera...mente - addirittura di persone che si bucano davanti agli anziani che sostano intorno all'area riservata ai cani. In molti segnalano come gli spacciatori si fischino tra loro per spostare la droga da una parte all'altra del parco».