Sequestrato immobile da 350mila euro ad un perugino condannato per usura

L’appartamento di Perugia era intestato ad una società di Miami in Florida
Perugia

E' stato disposto il sequestro ai fini della confisca di un appartamento in provincia di Perugia, intestato a una società con sede a Miami in Florida, del valore di 350 mila euro, risultato nella disponibilità di un soggetto condannato definitivamente per usura. Il provvedimento, disposto dalla sezione penale della Corte d'appello, è stato eseguito dalla Guardia di Finanza in un'operazione coordinata dalla procura generale del capoluogo umbro.
       Dal 2016 a oggi - è stato riferito dagli inquirenti - l'Ufficio ha sequestrato beni per un valore complessivo di tre milioni di euro. Nell'ultimo caso - è stato spiegato nel corso di una conferenza stampa alla quale ha partecipato anche il pg Fausto Cardella - "attraverso una serie di schermature" l'immobile era intestato alla società con sede a Miami. «Aggredire i patrimoni illeciti è una misura efficace – ha spiegato il colonnello Danilo Massimo Cardone, comandante provinciale – perché rappresenta la linfa per commettere crimini».
 L’immobile era nelle disponibilità di un perugino condannato nel 2015 con sentenza definitiva per usura. "La normativa applicata – ha spiegato il generale Antonio Sebaste, comandante regionale delle fiamme gialle – prevede la confisca delle disponibilità finanziarie e immobiliari di cui il soggetto condannato per reati particolarmente gravi non è in grado di dimostrare la legittima provenienza. Ciò per contrastare l’illecito accumulo dei patrimoni privando allo stesso tempo i criminali di ogni ricchezza conseguita".

  Nelle ultime settimane, a Magione, è stata anche demolito una costruzione abusiva. «In Umbria l’abusivismo edilizio non crea particolare allarme – ha concluso Cardella -. Ogni tanto, però, qualcosa si trova». All’incontro con i giornalisti hanno partecipato, tra gli altri, il sostituto procuratore generale Claudio Cicchella e il tenente colonnello Selvaggio Sarri che coordina il nucleo di polizia tributaria.