Gravi due giovani studenti dell'Ateneo

Analizzati i prodotti mangiati nelle ultime ore
Perugia

Due giovani studenti, uno della provincia di Viterbo ed un altro della provincia di Lecce, sono ricoverati in gravi condizioni all'ospedale Santa Maria Misericordia di Perugia a causa di una intossicazione alimentare per botulino.
I ragazzi avrebbero mangiato dei prodotti ricevuti  a mezzo posta dalle famiglie.
I sanitari stanno analizzando le conserve alimentari. Uno dei due ragazzi ha subito anche un arresto cardiaco.L'intossicazione alimentare da botulismo non va sottovalutata. Spesso è causa di una progressiva paralisi dei muscoli, a cominciare da quelli del volto e, se l'intervento non e' tempestivo, puo' essere addirittura letale.
I motivi  dell'intossicazione alimentare possono essere: 
le conserve e le marmellate; gli insaccati preparati artigianalmente,i pesci,le carni,i vegetali sott'olio o in scatola, gli alimenti consumati crudi oppure cotti non a sufficienza,più' raramente, i prodotti alimentari industriali dove si e' verificato un errore nel processo di preparazione e di conservazione.
La causa principale dell'intossicazione è la tossina del clostridium botulinum, un batterio anaerobio (che non ha bisogno di ossigeno), gram-positivo* sporigeno, ovvero che puo' sopravvivere sotto due diverse forme: come cellula vegetativa e sotto forma di spora. Le spore di per sé non sono pericolose; lo diventano, invece, quando, trovandosi in un ambiente adatto, sviluppano la tossina botulina.