Ambientalisti contro l’elezione a rettore di Oliviero

Al centro della questione lo studentato di fronte alla chiesa di San Bevignate
Perugia

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato a firma di Wwf Umbria e Italia Nostra.
“Senza voler entrare nel merito dei programmi elettorali dei due candidati rimasti a contendersi la carica di Rettore della nostra Università e nelle libere scelte che il Corpo Accademico vorrà fare, come associazioni ambientaliste e culturali non possiamo che essere preoccupati per la scarsa sensibilità verso il Patrimonio paesaggistico e monumentale che il candidato Oliviero ha manifestato nella nota vicenda del preteso nuovo studentato di fronte alla chiesa di San Bevignate.
È bene ricordare infatti che il candidato Oliviero quando era direttore dell'Adisu, in accordi con la Regione promosse progetto e relativo bando per la realizzazione di tanto inopportuna e peraltro inutile costruzione.
Solo l'intervento delle associazioni culturali, dell'opinione pubblica e della soprintendenza ne bloccò la realizzazione. È noto anche che purtroppo ad oggi l'iter giudiziario della vicenda è ancora in corso - anche se ne era previsto l'esito per il marzo scorso - per la reiterata determinazione dei soggetti coinvolti. Le sottoscritte associazioni pertanto non possono che esprimere preoccupazione per la prospettiva che il prof. Oliviero ricopra la carica di Rettore del nostro ateneo; non possono che registrare e segnalare evidente contraddizione tra un tale esito elettorale e l'importanza decisiva del Patrimonio culturale nella vita cittadina è nazionale”.