Nel 2017 132 mila euro per la crescita culturale e professionale dei giovani universitari

Fondazione CaRiPg e Università stranieri hanno firmato una convenzione
Argomenti correlati
Perugia

 Insieme per valorizzare e potenziare l’attività di ricerca universitaria sostenendo i giovani nello svolgimento di dottorati e offrendo loro la possibilità di conseguire assegni di ricerca per lo sviluppo di iniziative progettuali che concorrono in modo determinante a creare uno spazio internazionale della conoscenza.

Questo l’obiettivo della convenzione siglata ieri dalla Vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Cristina Colaiacovo e dal Rettore dell’Università per Stranieri Giovanni Paciullo. In base all’accordo per il 2017 la Fondazione stanzierà 132mila euro da destinarsi proprio alle eccellenze della ricerca.

Nello specifico la Fondazione - come previsto nel Documento programmatico triennale 2017-2019 e nel Documento previsionale 2017 nell’ambito del settore Ricerca Scientifica e tecnologica – destinerà le risorse al raggiungimento di cinque obiettivi: il finanziamento di un dottorato di ricerca della durata di tre anni nel Corso di “Scienze Letterarie, Librarie, Linguistiche e della Comunicazione Internazionale”; l’attivazione di tre assegni di ricerca, di cui uno a copertura parziale, finalizzati a studiare l’impatto delle tecnologie sul processo di apprendimento della lingua, i processi cognitivi coinvolti nella “cognitive validity” e infine, i processi di ricostruzione e catalogazione di una biblioteca “reale”; l’istituzione di un posto di ricercatore, valido sempre per il 2017-2019, operante all’interno di un progetto che supporti lo sviluppo delle relazioni con la Cina e rafforzi il ruolo portante che l’Ateneo ha guadagnato nell’ambito del sistema universitario per gli stranieri.

Per l’attribuzione dei fondi verranno utilizzate procedure di selezione pubblica gestite da apposite commissioni individuate dagli organi di governo dell’Università.

La Vicepresidente Colaiacovo ha rimarcato il sostegno continuo dato alla ricerca universitaria, con la finalità di offrire ai giovani meritevoli un‘occasione di crescita professionale e di contribuire parallelamente allo sviluppo del territorio.

Profonda gratitudine è stata espressa dal Rettore Paciullo per l’attenzione che la Fondazione riserva all’Università per Stranieri e che nel corso degli anni ha consentito di sostenere iniziative qualificate nel settore della ricerca.