Università di Perugia, buono il trend degli iscritti

Ai corsi programmati già si contano 1.167 domande
Perugia

L’Università di Perugia sta attirando molti studenti. Basti dire che le domande di accesso ai corsi ad accesso programmato risultano essere quasi doppie rispetto ai posti disponibili. Il bilancio delle iscrizioni alla sessione estiva è davvero incoraggiante: alla segreteria dell'ateneo sono arrivate complessivamente 1.602 domande per 971 posti disponibili per questa sessione, alle quali si aggiungono quelle già pervenute per la sessione primaverile.
Tutti i corsi ad accesso programmato (Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutica, Scienze Biologiche, Biotecnologie, Filosofia e Scienze e Tecniche Psicologiche e Scienze Motorie e Sportive) hanno fatto il pieno rispetto alle quote previste.
Sono dunque 1.167 i nuovi iscritti nella primissima fase di immatricolazioni all'anno accademico 2018/2019: «Una ulteriore conferma del trend in crescita dell'Università di questi ultimi anni», rimarcano da Palazzo Murena.

«Premiate dunque le politiche di Ateneo - è la considerazione di Palazzo Murena - la qualità degli insegnamenti e l'iniziativa, novità rispetto agli anni precedenti, di riservare la possibilità, in primavera, ad alcuni studenti all'ultimo anno delle scuole superiori di tutta Italia di poter sostenere un test di preimmatricolazione da tre sedi del Nord, Centro e Sud Italia: in totale, in aggiunta ai 971 di cui sopra, ben 196 studenti hanno potuto così accedere ai corsi sfruttando questa opportunità».