Umbri preoccupati dell’inquinamento atmosferico

Lo rivela l’indagine Istat “Vita quotidiana e opinione dei cittadini”
Perugia

A dar retta ai dati Istat che hanno per tema “Vita quotidiana e opinione dei cittadini”, in Umbria si vive un forte malessere soprattutto nella percezione che si ha nei confronti dell'ambiente. Come rivela il bel servizio Fabio Nucci sul Messaggero di venerdì 4 maggio, "quasi il cento per cento delle 55mila famiglie coinvolte nell'indagine lamenta cattivi odori, inquinamento atmosferico, strade insicure e rischio di criminalità".
Soprattutto preoccupa l'inquinamento dell'aria, una problematica evidenziata dal 42,5% delle famiglie.
Il rischio criminalità, in particolare, appare più sentito in Umbria che altrove: 54,3% rispetto al 49,3% nazionale.