Terrorismo, Gabrielli: “Viviamo dentro una minaccia”

Il commento del capo della Polizia sull'indagine della Digos a Perugia
Perugia

"L'impegno della polizia è massimo ma ciò non significa che il rischio sia zero né che ci sia sicurezza assoluta": così il capo della polizia, Franco Gabrielli, commentando l'indagine della Digos di Perugia su due stranieri accusati di terrorismo. Il prefetto oggi nel capoluogo umbro ha partecipato a un incontro del Silp Cgil.

"Da tempo - ha spiegato Gabrielli - ci stiamo concentrando sul fenomeno e interveniamo laddove si presentano circostanze o situazioni che attirano la nostra attenzione. Il sistema di sicurezza è impegnato giorno e notte e funziona, in Italia c'è una buona integrazione tra l'intelligence e le forze di polizia. Viviamo tempi difficili, viviamo dentro una minaccia".