Studentato San Bevignate, Bartolini rimette il cerino in mano al Comune

L'assessore invita la giunta Romizi-Barelli a prendere decisioni immediate
Perugia

«Se è vero che la città non vuole lo studentato di San Bevigrate, la giunta Romizi-Barelli approvi, come ha fatto per Ikea, una delibera che cancelli l'edificabilità in quell'area che il Comune aveva a suo tempo rilasciato. La Regione ne prenderà atto e farà la sua parte».
Non usa mezzi termini l'assessore regionale Antonio Bartolini che rimette il cerino in mano al Comune su questa annosa vicenda di studentato sì, studentato no.

«E' ora di finirla con gli slogan e la politica urlata - afferma Bartolini -, la campagna elettorale del 2014 si è chiusa da tempo. Credo che da questa vicenda se ne esca con prudenza e ragionevolezza, senza minacce e tenendo presente che esiste un contratto e le sentenze del Tar».