Sisma, 9 milioni per sedi regione e ospedale

Previsti interventi di prevenzione sismica su edifici pubblici “strategici”
Perugia

La Giunta regionale dell'Umbria, su proposta dell'assessore alle opere pubbliche Giuseppe Chianella, ha previsto un importo di 9 milioni 340 mila euro per gli interventi di prevenzione sismica che, a valere su "Por fesr" 2014-2020, verranno realizzati su edifici pubblici individuati come "strategici e rilevanti".

"Si tratta di interventi - ha spiegato l'assessore - di messa in sicurezza sismica e efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico nell'ambito delle Azioni previste dal 'Por Fesr' a sostegno della ripresa nei territori colpiti dal sisma. Gli edifici oggetto di intervento sono: l'edificio di via Saffi a Terni, la sede regionale di piazza Partigiani a Perugia ed i blocchi 6 e 7 dell'ospedale San Matteo degli Infermi di Spoleto. "La scelta operata - ha spiegato Chianella - è stata quella di intervenire su strutture strategiche pubbliche, nel caso dell'ospedale anche ubicate nelle zone del sisma, attraverso azioni di messa in sicurezza ed efficientamento energetico".