Perugia, locale etnico chiuso dalla Polizia

Lo ha disposto il questore per motivi di sicurezza
Perugia

La Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Perugia ha disposto, nuovamente, la sospensione della licenza per un pubblico esercizio di Fontivegge; aveva riaperto da pochi giorni dopo un analogo periodo di chiusura di un mese.

Da oggi, per due settimane, non vi si potrà svolgere alcuna attività per motivi di sicurezza pubblica, ai sensi dell’art 100 del T.U.L.P.S..

Il provvedimento, disposto dal Questore, è motivato innanzitutto dalla circostanza che in passato già per 5 volte era stato adottato un analogo provvedimento per il locale, di cui l’ultimo nello scorso luglio.

Ciononostante si sono continuati a registrare episodi lesivi dell’ordine e della sicurezza pubblica che hanno richiesto interventi delle forze di polizia per presenze di soggetti dediti alla ubriachezza molesta.

Da ultimo, la notte tra domenica e lunedì, si era verificato l’ennesimo episodio di turbativa dell’ordine e della sicurezza pubblica, a seguito dell’intervento della volante per una segnalazione di rissa; sul posto venivano identificati alcuni cittadini stranieri in stato di ebbrezza, i quali riferivano di essere stati aggrediti da altri connazionali, allontanatisi prima dell’intervento della pattuglia.