Nessuna telefonata intercettata sul telefono di Bocci

All'interrogatorio si è avvalso della facoltà di non rispondere
Perugia

Giampiero Bocci agli arresti domiciliari a seguito della mega indagine su Sanitopoli umbra si è presentato in procura per l'interrogatorio del Gp, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Dopo l'incontro con i magistrati l'avvocato dell'ex segretario del Pd umbro, David Brunelli, ha dichiarato che nel faldone di inchiesta non ci sono telefonate intercettate di Gianpiero Bocci, "Non c'è nemmeno una telefonata intercettata - ha detto il legale -, come non c'è alcuna conversazione captata. Trovo che la posizione di Bocci sia assolutamente difendibilissima e 'leggera'".

  L'avvocato Brunelli ha già annunciato che Bocci chiederà di essere sentito nei prossimi giorni dai pm "non appena completato l'esame degli atti processuali e delle dichiarazione delle altre persone che fanno riferimento a lui".